<div class="div_logo_tsm col span_4_of_4"> <a href="http://www.tsm.tn.it/" target="_blank"> <img class="logo_tsm" src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/logo_tsm.png" alt="tsm- Trentino School of Management" width="255" height="57" /> </a> <div class="logo xprint"> <img src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/logo_small.png" border="0" alt="" /> </div><!-- logo --> </div> <div id="access" class="bg_blue"><title><div class="top_contact top_ar" style="right: 154%; width: 150px;"> <a href="https://agilex.tsm.tn.it/" target="_blank" title="Area riservata">Area riservata</a> </div><!-- top_contact --> <div class="top_contact"> <a href="/contatti" target="_self" title="Tutti i contatti SMTC">Contatti</a> </div><!-- top_contact --><ul><li class="normale"><a href="https://step.tsm.tn.it/stepjunior-iniziative/brentonico-entra-nella-leggenda?a=0&cHash=1d13cf1c0465416fc6bef9d04d3866a9" title="Versione Originale" rel="nofollow">versione<br /> originale</a></li><li class="acc_meno1"><a href="https://step.tsm.tn.it/stepjunior-iniziative/brentonico-entra-nella-leggenda?a=1&cHash=1d13cf1c0465416fc6bef9d04d3866a9&size=-1" title="Testo Diminuito" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_0"><a href="https://step.tsm.tn.it/stepjunior-iniziative/brentonico-entra-nella-leggenda?a=1&cHash=1d13cf1c0465416fc6bef9d04d3866a9&size=0" title="Testo Originale" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_piu1"><a href="https://step.tsm.tn.it/stepjunior-iniziative/brentonico-entra-nella-leggenda?a=1&cHash=1d13cf1c0465416fc6bef9d04d3866a9&size=1" title="Testo Aumentato" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="contrasto"><a href="https://step.tsm.tn.it/stepjunior-iniziative/brentonico-entra-nella-leggenda?a=1&cHash=1d13cf1c0465416fc6bef9d04d3866a9&dark=1" title="Versione Alto contrasto" rel="nofollow">[Dark] </a></li></ul>
<div class="unicoid"> <div class="center"><title>

Brentonico – Entra nella leggenda. La ricchezza narrativa delle frazioni di Brentonico

Alcuni insegnanti decidono di proporre ai ragazzi la scoperta del territorio e del paesaggio nel quale vivono effettuando dei percorsi pedonali nelle diverse frazioni del paese. Tali itinerari, di non così facile accessibilità e percorrenza e che perciò mettono alla prova le capacità di resistenza degli studenti, diventano gli “scenari paesaggistici” di alcune leggende del luogo.

Il progetto inizia cercando i testi di leggende che hanno attinenza con il territorio. La ricerca non è così semplice: vengono coinvolti anche i genitori, i nonni e i parenti per essere intervistati e raccogliere più informazioni possibili. Sulla base della documentazione selezionata e registrata al computer, con ulteriori sopralluoghi i ragazzi verificano le descrizioni dei luoghi riportate nelle leggende e definiscono possibili scenari nonché i percorsi che conducono da uno scenario all'altro, cioè da un luogo rappresentativo dell'ambientazione di una leggenda ad un altro. I tracciati prescelti, oltre a collegare gli scenari delle leggende, ripercorrono in molti casi gli antichi percorsi che univano le diverse frazioni di Brentonico. Sono sentieri nei quali si ritrovano anche significativi aspetti naturalistici, botanici, geologici e faunistici nonché riferimenti storici.

Il Comune di Brentonico collabora al progetto fornendo le mappe (1:10.000) sulle quali i ragazzi tracciano i vari percorsi da svolgere. Con l'insegnante di educazione tecnica, si misurano i dislivelli tra i vari tracciati in maniera da poter programmare al meglio le escursioni. Il lavoro cartografico consente di comprendere più in profondità l'organizzazione spaziale dei sentieri, prevedere le difficoltà dei percorsi e insieme abitua a trasporre la realtà tridimensionale in bidimensionale associandola ad una simbologia specifica; inoltre attiva abilità di orientamento e di misurazione delle distanze e dei sentieri.

I percorsi vengono trasferiti, oltre che sulle mappe cartografiche anche su quelle fotografiche digitali, usando lo strumento Google Earth. Nel momento delle uscite, i ragazzi sono coinvolti sia nell'osservazione degli aspetti naturalistici, che nella “cattura” degli scenari paesaggistici utilizzando riprese fotografiche e video. In alcune riprese video, gli stessi ragazzi narrano le leggende ambientandole così nei reali paesaggi delle frazioni di Brentonico. Contemporaneamente, l'insegnante di storia lavora con la classe sul contesto storico che fa da ulteriore sfondo ai racconti: ci sono leggende ambientate nel periodo preistorico, quelle di epoca medievale fino a quelle della Prima Guerra Mondiale. Assieme all'insegnante di inglese, la classe registra il “paesaggio sonoro” di Brentonico per rilevare non solo l'aspetto visivo ma anche rumori e silenzi dei luoghi a cui si riferiscono i racconti.

I testi delle leggende, le fotografie, i video e le cartografie sono raccolti in una presentazione finale che restituisce gli “scenari paesaggistici” del lavoro intrapreso dai ragazzi sui testi.

Scuola

Istituto Comprensivo di Brentonico 

Scuola Media di Brentonico| recapito telefonico scuola: 0464.395189

Obiettivi

Creazione di un microweb con i diversi file che raccolgono i paesaggi sonori

 

Area di indagine

L'altopiano di Brentonico

Destinatari

Una classe seconda

Staff

Referente

Prof.ssa Gabriella Pezzato, geografia

 

Gruppo di lavoro

Prof.ssa Mima Passerini, italiano/storia/geografia

Prof. Gianpaolo Campus, inglese

Prof. Giuseppe Cerbone, tecnologia

Sede