News e approfondimenti

Io vivo qui al Festival Economia

02 giugno 2012
Festival Economia- TrentoVedi mappa

“Cicli di vita e rapporti tra generazioni” è stato il tema affrontato quest'anno dal Festival Economia 2012 di Trento. Un tema particolarmente rilevante per la tsm|step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio essendo l'educazione al paesaggio un campo di straordinario interesse per le giovani generazioni interessate a tutti quei temi rilevanti per rileggere il passato, vivere il presente e immaginare il futuro.

La step è stata presente al Festival con uno stand in Piazza Fiera nell'ambito dell'iniziativa “Generazioni, scuola, territorio” che ha visto il coinvolgimento di più attori (Cooperazione Trentina, Educa, Museo delle Scienze, Fondazione Bruno Kessler, Istituti di istruzione della provincia di Trento, Fondazione Ahref, Fondazione Dolomiti Unesco) tutti impegnati in esperienze didattiche innovative nel raccordo tra scuola e territorio.

La step ha organizzato un ciclo di incontri sull'educazione al paesaggio dal titolo il “Paesaggio è il nostro futuro”. All'interno del ciclo, venerdì 2 giugno, si è tenuto il seminario “Il paesaggio delle future generazioni” durante il quale sono stati presentati in anteprima al pubblico del Festival gli esiti del progetto “Io vivo qui” relativamente all'anno scolastico 2011-2012. Il progetto, avviato nel febbraio 2011, ha coinvolto diciannove classi appartenenti a dieci scuole secondarie di primo grado del Trentino che si sono impegnate nella promozione delle competenze di cittadinanza attiva partendo da riflessioni sul territorio e sul paesaggio. All'incontro sono intervenuti Roberta Opassi, professionista in educazione museale che ha coordinato il lavoro sul campo con tutte le scuole coinvolte, e Beatrice de Gerloni, Direttore IPRASE. L'incontro è stata anche l'occasione per i prodotti realizzati all'interno dei progetti alcuni dei quali prevedono uno svolgimento del lavoro su più anni: un'occasione per accompagnare i ragazzi nella loro crescita di cittadini.

Progetto: