<div class="div_logo_tsm col span_4_of_4"> <a href="http://www.tsm.tn.it/" target="_blank"> <img class="logo_tsm" src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/2019_logo_tsm.png" alt="tsm- Trentino School of Management" width="255" height="57" /> </a> <div class="logo xprint"> <img src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/logo_small.png" border="0" alt="" /> </div><!-- logo --> </div> <div id="access" class="bg_blue"><title><div class="top_contact top_ar" style="right: 154%; width: 150px;"> <a href="https://agilex.tsm.tn.it/" target="_blank" title="Area riservata">Area riservata</a> </div><!-- top_contact --> <div class="top_contact"> <a href="/contatti" target="_self" title="Tutti i contatti SMTC">Contatti</a> </div><!-- top_contact --><ul><li class="normale"><a href="https://step.tsm.tn.it/news-1/lamo-giovani-per-boniprati-e-vederne?a=0&cHash=a519676409fb807f1a0a6a2db63b6891" title="Versione Originale" rel="nofollow">versione<br /> originale</a></li><li class="acc_meno1"><a href="https://step.tsm.tn.it/news-1/lamo-giovani-per-boniprati-e-vederne?a=1&cHash=a519676409fb807f1a0a6a2db63b6891&size=-1" title="Testo Diminuito" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_0"><a href="https://step.tsm.tn.it/news-1/lamo-giovani-per-boniprati-e-vederne?a=1&cHash=a519676409fb807f1a0a6a2db63b6891&size=0" title="Testo Originale" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_piu1"><a href="https://step.tsm.tn.it/news-1/lamo-giovani-per-boniprati-e-vederne?a=1&cHash=a519676409fb807f1a0a6a2db63b6891&size=1" title="Testo Aumentato" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="contrasto"><a href="https://step.tsm.tn.it/news-1/lamo-giovani-per-boniprati-e-vederne?a=1&cHash=a519676409fb807f1a0a6a2db63b6891&dark=1" title="Versione Alto contrasto" rel="nofollow">[Dark] </a></li></ul>
<div class="unicoid"> <div class="center"><title>

«Lamo»: giovani per Boniprati e Vederne

l'Adige

Possono i giovani «salvare» la montagna e contribuire al riscatto delle aree marginali? Certo che sì. E il senso del progetto «Lamo» - Laboratorio universitario di partecipazione sul tema della valorizzazione delle aree di mezza montagna. Un progetto concreto, attivato con un bando di selezione approvato dalla Giunta provinciale venerdì scorso, nell'ambito del Fondo strategico territoriale, con il coinvolgimento delle due Comunità interessare, Giudicarie e Primiero. Sono state individuate due aree di mezza montagna da valorizzare, paesaggisticamente ricche: la zona di Boniprati nel comune di Castel Condino, e la zona Vederne nel comune di Mezzano. L'idea è quella di promuovere in tali zone, ritenute marginali, nuove attività economiche e lo sviluppo dell'identità territoriale e culturale della gente che ci vive, anche attraverso iniziative di riduzione delle «diseconomie» che le penalizzano. Il bando serve a selezionare 24 giovani (12 per Boniprati, 12 per Vederne): devono avere meno di 30 anni ed essere studenti di un corso di laurea, o laureati, dottorandi o assegnisti di ricerca dell'Università di Trento (o di altri atenei, ma residenti in Trentino). A loro sarà chiesto di animare il «Lamo» (laboratorio montagna), interagire direttamente con gli attori del territorio, intervistando utenti, turisti, persone del luogo, condurre ricerche ed elaborare una propria visione e prospettive di sviluppo. 

I giovani saranno ospitati per quattro giorni, dal 18 al 21 luglio, in strutture messe a disposizione dai due Comuni, Castel Condino e Mezzano, e saranno organizzati in gruppi costituiti ciascuno da quattro giovani. In pratica, si tratta di un campus al termine del quale ogni gruppo illustrerà la propria idea progettuale nel corso di una manifestazione pubblica, con un documento ed un breve video esplicativi. A fare da tutor ci saranno un docente universitario, un membro della Step (Scuola per il governo del territorio e del paesaggio) e da un rappresentante delle comunità locali, che selezioneranno il miglior progetto per ogni territorio. Le due squadre vincitrici potranno beneficiare di un'ulteriore attività formativa: un viaggio di due giornate a Bruxelles, presso le istituzione europee, entro il 31 dicembre 2017.

1 giovani interessati devono candidarsi via mail (prog.sviluppo_riformaist@provincia.tn.it) entro le 12 di lunedì 3 luglio.