Dall’Argentina in Trentino per studiare lo sviluppo locale

Comunicato PAT n.2715

Si conclude oggi la “4 giorni” di visita-studio in Trentino di un gruppo di alti dirigenti delle Province argentine di Misiones e di Cordoba promossa nell'ambito di un programma di assistenza tecnica finanziato dalla Commissione europea e supportato da Ismeri Europa. A guidare la delegazione argentina Claudio Aguilar , sottosegretario allo Sviluppo degli Investimenti e alla Promozione Industriale della Provincia di Misiones. 
“Sono stati 4 giorni di lavoro intenso e particolarmente proficuo - spiega a conclusione della visita degli alti funzionari argentini il sottosegretario Aguilar -.  Abbiamo avuto modo infatti di conoscere da vicino le vostre politiche pubbliche e di supporto al mercato nonchè le pratiche sociali che hanno consentito al Trentino di trasformarsi in meno di 50 anni da un territorio di emigrazione a un sistema locale tra i più avanzati in Italia ed in Europa. Faremo tesoro di quanto appreso nelle nostre realtà e contiamo di mantenere forte il dialogo e la cooperazione tra i nostri rispettivi territori”. 
La Commissione Europea attraverso Ismeri Europa ha infatti individuato, nel supporto al governo argentino per l'implementazione di un sistema multi-level governance, la nostra Provincia quale buona pratica europea nel campo della programmazione dello sviluppo locale. Il programma, coordinato dal Servizio attività internazionali, si è aperto con un cordiale incontro tra l'assessora Sara Ferrari (accompagnata dal dirigente del Servizio Raffaele Farella) e la delegazione durante il quale sono emerse non solo le storiche affinità tra Argentina e Italia, ma le varie caratteristiche comuni a Trentino e provincia di Misiones in particolare. Esso è proseguito nelle diverse giornate attraverso sessioni tematiche di lavoro che hanno visto susseguirsi le testimonianze e gli interventi di numerosi dirigenti della Provincia autonoma di Trento, del Centro OCSE di Trento, di Step, dell'Ufficio Comune dell'Euregio, di Trentino Sviluppo, del distretto Energia e Ambiente Habitech e di altre importanti realtà provinciali.
La visita si è rivelata molto utile anche nella prospettiva di alimentare ulteriormente i rapporti con l'Argentina (è di sole due settimane fa la visita del presidente Rossi nel paese sudamericano) e di impostare alcune concrete piste di collaborazione relative alla valorizzazione delle tecnologie e know how trentini nel campo dell'edilizia sostenibile e in legno, delle tecnologie ambientali e del turismo.