Corso «Paesaggi intonati»

l'Adige

È partito ieri a Trento il percorso formativo «Paesaggi intonati: il colore, la luce e la materia», organizzato dalla tsm-step scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Il corso si rivolge ad artigiani, tecnici e professionisti in particolare funzionari della pubblica amministrazione, restauratori ed architetti, ma anche a giovani studenti che diverranno artigiani impegnati come pittori e restauratori. «Questo momento di formazione - ha detto l'assessore provinciale all'urbanistica Carlo Daldoss (nella foto), intervenuto per portare un saluto all'inizio del corso - dimostra come l'attenzione verso il territorio e verso il paesaggio, che sono la nostra principale risorsa, sia sempre più al centro del nostro operare in Trentino, non solo da parte della Provincia, ma anche del mondo delle professioni». «L'uso dei colori - ha evidenziato - rientra in questa attenzione, al punto che nel nuovo regolamento urbanistico provinciale, grazie anche agli spunti forniti dall'osservatorio del paesaggio, abbiamo individuato una gamma di colori naturali per le costruzioni, che potranno essere utilizzati senza chiederne l'autorizzazione. Riusciremo così a semplificare le procedure e, nel contempo, a rendere il nostro paesaggio sempre più godibile, sia per chi lo abita, sia per i tanti turisti che lo frequentano. Il tutto per fare in modo che questo modello di armonia e di bellezza diventi patrimonio comune di tutto il Trentino».