Formazione

La valutazione dell’impatto ambientale e la valutazione ambientale strategica. Il nuovo quadro normativo, le procedure e i metodi

25 febbraio - incontro formativo, 25,26 febbraio - corso di formazione
Consorzio dei Comuni Trentini- via Torre Verde, 23- TrentoVedi mappa

Il ruolo della valutazione dei piani e dei progetti è stato ridefinito da alcuni recenti provvedimenti normativi della Provincia autonoma di Trento. Si tratta, in particolare, del regolamento che rende esecutiva la l.p. del 17 settembre 2013 n. 19 sulla valutazione di impatto ambientale e la l.p. del 4 agosto 2015 n. 15 sul governo del territorio. 
La valutazione richiede competenze tecniche e responsabilità politico-amministrative, capacità di interazione con i diversi attori mediante appropriate attività di informazione e l'attivazione di processi di partecipazione.

Percorso formativo

L'iniziativa formativa LA VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE E LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA proposta in partnership da tsm-step e Consorzio dei Comuni Trentini affronta i diversi temi della valutazione dei progetti e dei piani, alternando l'approfondimento degli aspetti maggiormente critici con la presentazione di alcune esperienze di valutazione e si compone di:

Incontro informativo: 
IL NUOVO QUADRO NORMATIVO VIA–VAS DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO rivolto agli amministratori e ai funzionari pubblici dei Comuni e delle Comunità è finalizzato a fornire un quadro aggiornato del sistema normativo vigente e a chiarire i compiti degli amministratori.

Corso di Formazione: 
NORME, PROCEDURE, METODI DELLA VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE E DELLA LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA orientato ai tecnici ed ai funzionari dipendenti della pubblica amministrazione ed ai professionisti operanti nel campo della valutazione.

 

La nuova legge provinciale n. 19 del 17 settembre 2013 in materia di VIA - valutazione di impatto ambientale – è entrata in vigore il 12 agosto 2015 con l'emanazione del relativo regolamento di esecuzione. La nuova normativa introduce forme di semplificazione, razionalizzazione e coordinamento dei procedimenti amministrativi e più in generale per tutti i procedimenti in materia di ambiente e territorio, assicurando nel contempo il completo recepimento della normativa comunitaria e nazionale.

L'obiettivo principale è quello di avvicinare le fasi di progettazione e di valutazione in sede tecnica alle procedure previste dalla nuova norma, al fine di considerare quanto prima possibile la componente ambientale nei processi di progettazione. La legge rivoluziona le procedure rendendole più celeri: i diversi apporti tecnici e le osservazioni del pubblico sono coordinati nell'ambito di una conferenza dei servizi, in sostituzione del Comitato per l'ambiente. L'obbligo di utilizzare gli strumenti informatici rende inoltre più efficienti ed efficaci le procedure e lo scambio della documentazione.

Il nuovo ordinamento prevede lo svolgimento della VIA sul progetto definitivo, ma è prevista, in tutti i casi, una fase preliminare che consente al proponente del progetto di confrontarsi con tutte le strutture interessate per acquisire ulteriori informazioni e indicazioni sulle questioni che meritano particolari approfondimenti per progettare in modo sostenibile. 

Per quanto riguarda le forme di partecipazione del pubblico, si sono introdotti strumenti diversi e più efficaci, quali la possibilità, ad esempio per le associazioni ambientaliste, di richiedere la convocazione di un'assemblea pubblica sul territorio, ovvero di poter partecipare con il proprio rappresentante ai procedimenti di VIA. Infine, la nuova legge consente di accorpare altri procedimenti in materia ambientale, in particolare le procedure di VIA e AIA, riducendo i termini istruttori, e stabilisce le forme di coordinamento tra VIA e VAS. 

Competenze

Le competenze che il percorso si propone di sostenere sono:

  • conoscere il quadro aggiornato del sistema normativo vigente; 
  • approfondire i passi procedurali per l'espletamento della procedura di verifica di assoggettabilità e la definizione, i dati di riferimento e le relative fonti per alcune tipologie di area sensibile, anche con l'ausilio di strumenti GIS;
  • conoscere i criteri localizzativi da considerare nel fissare le soglie per ciascuna tipologia progettuale e in funzione dell'effettivo rapporto tra le caratteristiche del progetto e il relativo contesto localizzativo; 
  • sperimentare gli strumenti operativi necessari per un'efficace applicazione della VAS ai piani urbanistici e territoriali;
  • conoscere gli obiettivi della VAS anche attraverso casi di studio;
  • impostare uno studio di VAS, condurre analisi di impatto e redigere il rapporto ambientale.

Destinatari

  • L'incontro informativo è rivolto agli amministratori e ai funzionari pubblici dei Comuni e delle Comunità.
  • Il corso di formazione è rivolto ai tecnici e ai funzionari – pubblici dipendenti e ai professionisti operativamente impegnati nella gestione delle procedure di valutazione.

Articolazione e contenuti

Incontro informativo
25 febbraio, Ore 9,00-13.00
Consorzio dei Comuni Trentini, via Torre Verde 23, Trento 

IL NUOVO QUADRO NORMATIVO VIA –VAS  DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Saluti istituzionali 
Mauro Gilmozzi, Assessore alle infrastrutture e all'ambiente della Provincia autonoma di Trento 
Paride Gianmoena, Presidente Consorzio dei Comuni Trentini

Presentazione del percorso 
Bruno Zanon, Presidente Comitato Scientifico step- Scuola per il governo del territorio e del paesaggio

La valutazione ambientale nel quadro della sostenibilità
Davide Geneletti, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica, Università degli Studi di Trento

La partecipazione nei processi di valutazione 
Giorgio Baldizzone, Esperto in metodi e tecniche della valutazione ambientale

Il nuovo quadro normativo: la VIA
Giancarlo Anderle, Servizio Autorizzazioni e Valutazioni Ambientali, Provincia autonoma di Trento

Il nuovo quadro normativo: la valutazione dei piani 
Angiola Turella, Servizio Urbanistica e Tutela del Paesaggio, Provincia autonoma di Trento


Corso di formazione
25 febbraio, Ore 14.30 – 18.30
26 febbraio, Ore 8.30 – 17.30
Consorzio dei Comuni Trentini, via Torre Verde 23, Trento  
NORME, PROCEDURE, METODI DELLA VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE E DELLA LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA.

Il corso affronta i diversi temi della valutazione dei progetti e dei piani, alternando l'approfondimento degli aspetti maggiormente critici con la presentazione di alcune esperienze di valutazione. 

La sessione sulla VIA tratta in particolare i passi procedurali per l'espletamento della procedura di verifica di assoggettabilità a VIA e la definizione, i dati di riferimento e le relative fonti per alcune tipologie di area sensibile, anche con l'ausilio di strumenti GIS, illustrandone l'applicazione a casi reali. Tra le novità normative, infatti, un elemento di particolare importanza riguarda i criteri tecnico-dimensionali e localizzativi esplicitati nelle Linee guida allegate al decreto ministeriale n. 52 del 30 marzo 2015. I contenuti del corso affronteranno quindi i criteri localizzativi tenuti in considerazione nel fissare le soglie per ciascuna tipologia progettuale e in funzione dell'effettivo rapporto tra le caratteristiche del progetto e il relativo contesto localizzativo. 
La sessione sulla VAS si propone di fornire le conoscenze teoriche e gli strumenti operativi necessari per un'efficace applicazione della VAS ai piani urbanistici e territoriali. I contenuti comprendono:

  • la trattazione degli obiettivi della VAS e dei suoi passi procedurali, illustrati anche attraverso casi di studio;
  • approfondimenti metodologici ed esercitazioni pratiche, volti all'acquisizione delle conoscenze necessarie per impostare uno studio di VAS, condurre le analisi di impatto e redigere il rapporto ambientale.

PROGRAMMA

25 febbraio, ore 14.30-18.30

Le linee guida per la verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale
Alessandro Moltrer e Chiara Lo Cicero,  Ufficio per le Valutazioni Ambientali, Provincia autonoma di Trento

Aspetti di sicurezza del suolo
Stefano Fait,  Servizio Bacini Montani, Provincia autonoma di Trento

Gli aspetti paesaggistici
Alessia Ruggeri, Servizio Urbanistica e Tutela del Paesaggio, Provincia autonoma di Trento

La tutela dei beni archeologici 
Franco Nicolis,  Soprintendenza per i Beni Culturali – Provincia autonoma di Trento

La qualità dell'aria 
Laura Pretto, Settore Tecnico per la Tutela dell'Ambiente, Provincia autonoma di Trento    

 

26 febbraio, ore 8.30-12.30

Principi e metodi della Valutazione Ambientale Strategica 
Davide Geneletti, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica. Università degli Studi di Trento

L'esperienza della VAS del Piano Territoriale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol 
Paola Ricchi, Comunità Alta Valsugana e Bersntol
Giorgio Zampedri, Servizio Politiche Sviluppo Rurale, Provincia Autonoma di Trento
Luca Zecchin, Libero professionista

 

26 febbraio, ore 13.30-17.30

Laboratorio VIA e VAS: localizzazione di trasformazioni di uso del suolo e utilizzo dei criteri tecnico-dimensionali per la procedura di verifica
Davide Geneletti, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica. Università degli Studi di Trento
Carlo Detassis, Libero professionista
Alessandro Moltrer, Ufficio per le Valutazioni Ambientali, Provincia autonoma di Trento

Documenti disponibili