Formazione

La pianificazione integrata per il governo del territorio (III edizione)

20 aprile - 06 giugno 2012
step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio- via Diaz, 15- TrentoVedi mappa

I rapidi cambiamenti in atto del quadro socio-economico e territoriale richiedono, per un territorio delicato e fragile ma dotato di grandi potenzialità, qual è il Trentino, interventi appropriati ai diversi sistemi territoriali locali mediante l'elaborazione di strategie che valorizzino le specificità ambientali e le identità delle comunità coinvolte. Questa è la sfida posta dalla riforma istituzionale istitutiva delle Comunità e dal Piano Urbanistico Provinciale (PUP). 

Tale quadro comporta l'attivazione di un'intensa stagione di pianificazione che si qualifichi per una nuova qualità dei processi e dei contenuti. In particolare, si richiede un'efficace integrazione delle azioni riferite ai diversi settori di intervento, entro le regole e le linee di indirizzo tracciate dal PUP. 

La pianificazione costituisce un'attività di governo del territorio che richiede, oltre alle motivazioni politiche, competenze tecniche e amministrative e capacità di gestione dei processi decisionali. In tale prospettiva il corso intende fornire strumenti conoscitivi e operativi per operare in modo appropriato all'elaborazione di strumenti di pianificazione, con particolare riguardo ai Piani Territoriali di Comunità.

Percorso formativo

Il corso di formazione La pianificazione integrata per il governo del territorio si pone l'obiettivo di fornire conoscenze e sviluppare competenze per la pianificazione locale, sia a livello di Comunità che comunale, entro il quadro del PUP e degli altri strumenti di pianificazione di settore. Particolare attenzione verrà dedicata in una logica interdisciplinare alla integrazione delle diverse aree tematiche e di intervento, nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile e di valorizzazione delle identità locali.

L'avvio del percorso prevede l'inquadramento dei temi e delle sfide locali entro le dinamiche di livello nazionale ed europeo, l'approfondimento dei contenuti dell'autonomia provinciale, della riforma istituzionale e principi di riferimento PUP.

Nelle giornate successive si affronteranno i temi emergenti del territorio trentino dal punto di vista della tutela attiva dei valori ambientali e paesaggistici, dello sviluppo consapevole, delle sfide che ci riserva il futuro. In particolare, alla luce delle “invarianti” del PUP si affronteranno alcune delle questioni più delicate per la pianificazione locale: il paesaggio, il cambiamento di prospettiva della tutela dei valori naturali, le aree agricole e le foreste. 

Un seminario è dedicato ai metodi e agli strumenti della partecipazione e della concertazione nella consapevolezza che la qualità degli esiti della pianificazione dipende in gran parte dalla qualità del processo.

Il tema dello sviluppo locale è messo in relazione alle dinamiche economiche, alla capacità locale di elaborare strategie appropriate, al metodo del marketing territoriale.

Quanto alle sfide che dovranno essere affrontate nel prossimo futuro, si approfondiranno altresì gli aspetti delle dinamiche demografiche e sociali, dell'organizzazione dei servizi pubblici, della mobilità.

L'approfondimento dei metodi e degli strumenti della pianificazione consente di affrontare sia temi relativi al processo di piano sia contenuti a carattere operativo, presentando le basi conoscitive e valutative strutturate dalla Provincia. 

Competenze

Le competenze che il percorso si propone di sostenere sono: 

  • comprendere i diversi aspetti territoriali e ambientali e le dinamiche in corso nel quadro nazionale ed europeo;
  • promuovere la cultura per la realizzazione della Riforma del governo dell'autonomia in Trentino attraverso la conoscenza dei principi di riferimento (responsabilità e sussidiarietà, sostenibilità, partecipazione) e dei processi di riforma (istituzionale ed urbanistica) in atto;
  • sviluppare conoscenze e competenze per la pianificazione territoriale integrata ai vari livelli; 
  • partecipare alla elaborazione di strategie di sviluppo locale;
  • integrare i diversi temi, di tipo socio-economico e di organizzazione territoriale, nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile e rispettoso delle identità locali;
  • elaborare strumenti di piano alla scala della Comunità alla luce del PUP e degli altri strumenti di programmazione e di pianificazione di settore;
  • gestire processi di pianificazione attivando momenti di partecipazione.

Coordinamento

Alcuni docenti di riferimento:

Carlo Buzzi, Università degli Studi di Trento
Paolo Castelnovi, Politecnico di Torino
Corrado Diamantini, Università degli Studi di Trento
Umberto Martini, Università degli Studi di Trento
Ugo Morelli, Università degli Studi di Bergamo, step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio
Annibale Salsa, Comitato Scientifico Fondazione Dolomiti UNESCO 
Bruno Zanon, Università degli Studi di Trento
Alberto Zanutto, Università degli Studi di Trento

 

Funzionari e dirigenti della Provincia autonoma di Trento

Direttore del percorso:

Bruno Zanon, Università degli Studi di Trento 

Coordinatrice didattica:

Gabriella De Finostep-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.

Destinatari

Il percorso si rivolge a professionisti e tecnici interessati ai processi di pianificazione strategica e più in generale a coloro che per specifiche esigenze professionali sono interessati ad aggiornarsi sulle tematiche proprie della pianificazione.

Metodo formativo

Il percorso è strutturato in fasi e favorisce un approccio che integra la riflessione teorica e i contenuti con momenti in cui i partecipanti  saranno chiamati ad attivarsi attraverso la partecipazione a laboratori didattici.

In dettaglio il lavoro si svolgerà attraverso: 

  • formazione d'aula;
  • formazione di gruppo attraverso laboratori didattici.

Articolazione e contenuti

Il percorso formativo si articola in sei giornate di formazione e un laboratorio. L'orario delle docenze è dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30.

20 aprile 2012
Le sfide della pianificazione nel quadro delle dinamiche territoriali e delle trasformazioni istituzionali a livello europeo, nazionale e locale

27 aprile 2012
Partecipare alle scelte

4 maggio 2012
Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino. La tutela attiva dei valori ambientali, paesaggistici e culturali

11 maggio 2012
Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino.
Lo sviluppo consapevole

18 maggio 2012
Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino. Le sfide per il futuro

19 maggio 2012
Laboratorio IET: le basi informative per la valutazione

25 maggio 2012
Pianificare alla scala della Comunità.
Metodi, processi e strumenti

06 giugno 2012
Seminario conclusivo e consegna degli attestati

  

CONTENUTI

Le sfide della pianificazione nel quadro delle dinamiche territoriali e delle trasformazioni istituzionali a livello europeo, nazionale e locale.
Le dinamiche territoriali e le sfide in campo economico e ambientale a livello europeo.
Il ruolo della pianificazione.
L'autonomia provinciale e la riforma istituzionale. 
La Pianificazione provinciale. Principi ispiratori, flessibilità, vincoli del PUP 2008.

Partecipare alle scelte
La leadership.
I processi decisionali.
Responsabilità e partecipazione.
Gioco di simulazione di processo decisionale.

Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino. La tutela attiva dei valori ambientali, paesaggistici e culturali.
Il sistema della programmazione e della pianificazione territoriale-urbanistica e di settore nella Provincia autonoma di Trento.
Le invarianti del PUP
Il programma Natura 2000 e la rete delle aree protette.
Il territorio alpino – Comunità e identità locali.

Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino. Lo sviluppo consapevole.
Visioni, strategie e azioni per lo sviluppo sostenibile locale.
Il paesaggio.
L'economia trentina: punti di forza e di debolezza.
Il marketing del territorio.

Dinamiche e temi emergenti del territorio trentino. Le sfide per il futuro.
Dinamiche demografiche e nuovi fenomeni sociali.
Il sistema dei servizi pubblici. Nuove esigenze e processi di riorganizzazione.
La mobilità. Bilancio e prospettive. 
Le basi informative per la pianificazione: il SIAT

Laboratorio IET
Le basi informative per la valutazione: IET.

Pianificare alla scala della Comunità. Metodi, processi e strumenti
La pianificazione provinciale e il PTC.
Le scelte localizzative e il dimensionamento.
L'autovalutazione dei piani. Dati e indicatori.

Costi e modalità di iscrizione

Per partecipare al corso gli interessati devono effettuare l'iscrizione direttamente online. 

Le domande verranno accolte in ordine temporale di iscrizione.

Le iscrizioni sono aperte fino al raggiungimento dei 30 partecipanti.

 

Costo

La quota di partecipazione al corso è pari a € 100.
La quota comprende: il materiale didattico, i testi di studio e l'utilizzo della piattaforma online per la formazione a distanza e per contattare lo staff di tsm-step e i docenti.

Versamento quote di iscrizione

I versamenti devono avvenire tramite bonifico bancario presso la:

Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo del Nord Est - Sede di Trento

Via Segantini 51 - 38122 Trento
Conto Corrente: 000000115177 
IBAN IT76 U035 9901 8000 0000 0115 177
Riferimento: STEP-Corso La pianificazione integrata per il governo del territorio

Ulteriori informazioni

Attestato di frequenza

Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Riserva

La tsm-Trentino School of Management si riserva la facoltà di rinviare o annullare il percorso  dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio corso e provvedendo al rimborso dell'importo ricevuto senza ulteriori oneri.

La tsm-Trentino School of Management si riserva inoltre la facoltà, per esigenze organizzative, di modificare il programma, modificare la sede del corso e/o di sostituire i docenti indicati con altri docenti di pari livello professionale.