Formazione

Azioni di LIFE-LONG-LEARNING per facilitatori

7 settembre 2012, 26 ottobre 2012 e 9 gennaio 2013
step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio- via Diaz, 15- TrentoVedi mappa

Nel 2009 la Provincia autonoma di Trento attraverso la tsm-step Scuola per il governo del territorio e del paesaggio ha organizzato un percorso finalizzato alla formazione dei “facilitatori”: figure professionali impegnate, nell'ambito del processo di Riforma Istituzionale, presso le Comunità di Valle per mettere a disposizione l'esperienza e la capacità amministrativa necessarie per affrontare le competenze trasferite alla Comunità.

A seguito dalla loro costituzione è stata avviata nel 2011 una prima azione formativa di accompagnamento per i facilitatori che, individuati dall'Amministrazione Provinciale, operano sui territori. La presente azione di accompagnamento si configura come una prosecuzione del lavoro iniziato nell'anno 2011.

In una logica di life-long-learning il percorso si innesta all'interno di un Programma per la formazione continua delle competenze di facilitazione e applicazione della Riforma e del Piano Urbanistico Provinciale. Attraverso un approccio fortemente pratico esso si pone l'obiettivo di riprendere il lavoro svolto all'interno del “Corso per la specializzazione delle competenze professionali per l'implementazione della Riforma e del Piano Urbanistico Provinciale – 2009”, approfondendo ulteriormente le competenze necessarie all'accompagnamento del processo di Riforma.

Attraverso il percorso si intende inoltre sostenere lo sviluppo di una maggiore consapevolezza del ruolo e degli obiettivi dei facilitatori, aiutando i partecipanti a legittimarsi presso gli stakeholders del territorio con i quali interagiranno nel loro lavoro.

Competenze

Le competenze che il percorso si propone di sostenere sono: 

  • negoziare e mediare gli interessi degli stakeholders coinvolti a livello locale al fine di favorire la formazione dell'accordo-quadro di programma e la stesura del piano territoriale della Comunità
  • facilitare i processi di pianificazione e progettazione a livello locale in attuazione della Riforma Istituzionale e del Piano Urbanistico Provinciale, valorizzando l'attenzione al paesaggio come spazio di vita e come elemento cruciale per le politiche di sviluppo.
  • comprendere la nuova organizzazione di riferimento, sostenendo l'acquisizione del ruolo e la capacita di agire in contesti organizzativi complessi sapendo gestire le incertezze e nello stesso tempo garantendo l'efficacia e l'efficienza dell'azione amministrativa nelle Comunità di Valle.

Coordinamento

Gabriella De Fino, step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio.

Destinatari

Il percorso è destinato a coloro che, avendo frequentato il Corso per la specializzazione delle competenze professionali per l'implementazione della Riforma e del Piano Urbanistico Provinciale, sono stati individuati per ricoprire l'incarico di “facilitatore”.

Metodo formativo

Il percorso è strutturato in tre incontri e favorisce un approccio che integra la riflessione teorica e i contenuti sviluppati  durante la precedente iniziativa con momenti in cui i “facilitatori” saranno chiamati ad attivarsi su situazioni concrete e nell'elaborazione di casi. Il lavoro si svolgerà attraverso il metodo degli autocasi finalizzato alla messa in comune di esperienze simili.

L'autocaso è la narrazione di una situazione recente, reale, aperta e insoluta relativa a un'esperienza professionale che contiene aspetti interessanti che hanno coinvolto il protagonista-narratore.

La narrazione dell'autocaso presenta elementi di problematicità e aspetti non chiari caratterizzati da conflittualità ed ambiguità. Nella gestione dell'autocaso il narratore si presenta come “cliente”, il resto del gruppo gioca un ruolo di consulente, mentre il formatore ha il ruolo di coordinatore e si pone a sua volta come consulente rispetto all'apprendimento dell'intero gruppo.

Articolazione e contenuti

Il percorso formativo si articola in tre incontri in aula durante i quali sarà svolta un'azione di sostegno ai gruppi  di apprendimento attraverso il metodo degli autocasi. 


Avvio del percorso (1hh), 
7 settembre 2012 ore 14.00-15.00
 
Ugo Morelli e Paola Matonti 

 

Primo Incontro, 7 settembre 2012 ore 15.00-18.00
Ugo Morelli
La gestione del ruolo e nuovo contesto organizzativo delle Comunità di Valle – scambio e confronto di esperienze (Metodo degli autocasi) 

 

Secondo Incontro, 26 ottobre 2012 ore 14.00-18.00
Ugo Morelli
La gestione del ruolo e nuovo contesto organizzativo delle Comunità di Valle – scambio e confronto di esperienze (Metodo degli autocasi) 

 

Terzo Incontro, 9 gennaio 2013 ore 13.30-17.00
Ugo Morelli
La gestione del ruolo e nuovo contesto organizzativo delle Comunità di Valle – scambio e confronto di esperienze (Metodo degli autocasi)

Ulteriori informazioni

Durante il percorso formativo verranno forniti:

  • il materiale didattico
  • eventuali testi di studio