<div class="div_logo_tsm col span_4_of_4" style="height:57px;"> <!--<a href="http://www.tsm.tn.it/" target="_blank"> <img class="logo_tsm" src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/2019_logo_tsm.png" alt="tsm- Trentino School of Management" width="255" height="57" /> </a>--> <div class="logo xprint"> <img src="https://step.tsm.tn.it/fileadmin/tsm_step/templates/images/logo_small.png" border="0" alt="" /> </div><!-- logo --> </div> <div id="access" class="bg_blue"><title><div class="top_contact top_ar" style="right: 154%; width: 150px;"> <a href="https://agilex.tsm.tn.it/" target="_blank" title="Area riservata">Area riservata</a> </div><!-- top_contact --> <div class="top_contact"> <a href="/contatti" target="_self" title="Tutti i contatti SMTC">Contatti</a> </div><!-- top_contact --><ul><li class="normale"><a href="https://step.tsm.tn.it/eventi/next-step-luigi-latini-coltivare-luoghi-di-frontiera?a=0&size=1&cHash=44352738bea618a58e5b5bf798ee00b8" title="Versione Originale" rel="nofollow">versione<br /> originale</a></li><li class="acc_meno1"><a href="https://step.tsm.tn.it/eventi/next-step-luigi-latini-coltivare-luoghi-di-frontiera?a=1&size=-1&cHash=44352738bea618a58e5b5bf798ee00b8" title="Testo Diminuito" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_0"><a href="https://step.tsm.tn.it/eventi/next-step-luigi-latini-coltivare-luoghi-di-frontiera?a=1&size=0&cHash=44352738bea618a58e5b5bf798ee00b8" title="Testo Originale" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="acc_piu1"><a href="https://step.tsm.tn.it/eventi/next-step-luigi-latini-coltivare-luoghi-di-frontiera?a=1&size=1&cHash=44352738bea618a58e5b5bf798ee00b8" title="Testo Aumentato" rel="nofollow">[A]</a></li><li class="contrasto"><a href="https://step.tsm.tn.it/eventi/next-step-luigi-latini-coltivare-luoghi-di-frontiera?a=1&size=1&cHash=44352738bea618a58e5b5bf798ee00b8&dark=1" title="Versione Alto contrasto" rel="nofollow">[Dark] </a></li></ul>
<div class="unicoid"> <div class="center"><title>
Eventi

next_step. Luigi Latini. Coltivare luoghi di frontiera

09 dicembre 2015 | 17:00 - 19:00
Aula T2 - DICAM - Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica- via Mesiano, 77- TrentoVedi mappa

La riflessione prende spunto dai risultati di un recente workshop internazionale organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso sul Bosco del Montello e della ex polveriera di Volpago: un grande “quadrato” ancora nascosto nella vegetazione, occupato nell'ultimo mezzo secolo da una struttura militare ora in procinto di essere restituita ai cittadini con la cessione al Comune dell'intera area demaniale. Il workshop è stato occasione di studi, confronti pubblici e di intense esplorazioni a carattere progettuale sui significati, sugli assetti e sui possibili usi di uno spazio nel quale vegetazione e dismissione, bosco e abitanti, rappresentano gli elementi chiave di un paesaggio da immaginare per il futuro. Luigi Latini, Thilo Volker e Anna Lambertini sono stati responsabili dei tre approfondimenti relativi a un'unica proposta progettuale. Avvicinandosi al paesaggio di una polveriera dismessa, il richiamo al tema del re-cycle è evidente, visto da una angolazione speciale nella quale assume particolare importanza la componente vegetale, che ci invita ad assumere una prospettiva più vicina al destino di un “bosco” piuttosto che a un sistema di strutture e impianti costruiti. La discussione sui lavori è occasione per allargare il tema a parole come “cura dei luoghi”, “coltivazione” e “conflitto” che appartengono all'indirizzo di ricerca della Fondazione Benetton.

Supervisione scientifica Mosè Ricci e Bruno Zanon 
Coordinamento Emanuela Schir 

Luigi Latini

laureato in architettura presso l'Università di Firenze; nel 2001 consegue il titolo di dottore di ricerca in “Progettazione paesistica”. Dal 2007 entra a far parte del Comitato Scientifico della Fondazione Benetton di Treviso  e dal 2011 è membro della giuria del Premio Internazionale Carlo Scarpa. Dal 2010 è ricercatore universitario in Architettura del paesaggio presso lo IUAV di Venezia, dove prosegue l'attività di docente di Architettura del Paesaggio. Dal 2010 è socio fondatore e presidente dell'Associazione Pietro Porcinai, Fiesole. Dal 2013 è presidente del Comitato Scientifico internazionale dlla Fondazione Benetton Studi Ricerche, Treviso Tra le molte pubblicazioni curate nel campo del paesaggio e del giardino, Pietro Porcinai and the Landscape of Modern Italy, con Marc Treib, Ashgate, London 2015. Vive tra Venezia e San Miniato in Toscana, dov'è nato e coltiva interessi nell'ambito della storia urbana e del paesaggio.

Documenti disponibili